Cerca prodotto

I nostri prodotti

La nostra storia Stampa E-mail

La ditta fu fondata nel 1830 a Vasto da Francesco Giosi per la realizzazione di cavalletti, cassette per colori, tavolozze, righe e squadre in legno. Tra i suoi clienti vantava la presenza di pittori come Smargiassi ed i fratelli Palizzi.

Dieci anni dopo, su invito del pittore amico Filippo Palizzi divenuto direttore della Accademia di Belle Arti, si trasferiva a Napoli.

A lui ben presto si affianca il figlio Carmine Che segue l'Accademia avendo tra i compagni di corso Vincenzo Gemito, Francesco Paolo Michetti, Antonio Mancini, Achille D'Orsi. Il retro del negozio così si trasforma in una spazio adibito a cenacolo artistico dal quale passano gli esponenti più illustri dell'epoca.

Alcuni anni dopo la sede viene trasferita in via dell'Università dove vengono realizzate le miniature per la culla di Vittorio Emanuele di Savoia nel 1869 e costruito il cavalletto richiesto espressamente dalla Regina Margherita per i suoi esercizi di pittura nel 1876.

Nel 1902 la ditta apre la bottega di via Santa Maria di Costantinopoli 25, difronte all'Accademia di Belle Arti e si specializza nella vendita di articoli per belle arti, divenendo un punto d 'incontro per quanti, studenti e maestri frequentano l'Accademia.

Uomini di statura internazionale come, Vincenzo Irolli, Attilio Pratella, De Corsi, Di Marino, Andy Warhol, i contemporanei napoletani Ernesto Tatafiore, Mimmo Palladino, Gianni Pisani, Nino Longobardi sono solo alcuni dei clienti celebri che si sono avvicendati nel negozio di via Costantinopoli .

Nel 1960 la ditta Giosi introduce fra i tanti articoli i prodotti per il restauro, nel tempo divenendo luogo di riferimento per i Professionisti del settore.